Nigeria, donne kamikaze si fanno esplodere durante preghiera: 12 morti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 luglio 2015 15:11 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2015 15:11
Nigeria, donne kamikaze si fanno esplodere durante preghiera: 12 morti

Nigeria, donne kamikaze si fanno esplodere durante preghiera: 12 morti

DAMATURU (NIGERIA) – Due donne kamikaze si sono fatte esplodere durante la preghiera dell’Iftar, che celebra la fine del Ramadan, nella città di Damaturu, nel nord-est della Nigeria. Il bilancio, ancora provvisorio, è di almeno 12 vittime. Nella stessa zona, a Gombe, altre 50 persone sono rimaste uccise giovedì 16 luglio in due esplosioni a un mercato.

Gli attentati sono stati attribuiti ai terroristi islamici di Boko Haram responsabili anche di una serie di attacchi durante il mese di Ramadan, conclusosi oggi. Gli attentati seguono l’elezione del 29 maggio scorso del nuovo presidente, Muhammadu Buhari, che si è impegnato a sconfiggere gi estremisti. Tra l’altro, a Damaturu si trovava  anche il capo di stato maggiore della Nigeria, Tukur Buratai, per tirare su il morale ai soldati e per pregare nella moschea principale della città.