Papa Francesco nel 2020 farà aprire gli archivi vaticani su Pio XII

di Dini Casali
Pubblicato il 4 marzo 2019 13:58 | Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2019 13:58
Papa Francesco nel 2020 farà aprire gli archivi vaticani su Pio XII

Papa Francesco nel 2020 farà aprire gli archivi vaticani su Pio XII

ROMA – “Ho deciso che l’apertura degli Archivi Vaticani per il Pontificato di Pio XII avverrà il 2 marzo 2020, a un anno esatto di distanza dall’ottantesimo anniversario dell’elezione al Soglio di Pietro di Eugenio Pacelli”. Così Papa Francesco nell’udienza ai superiori, i dipendenti e i collaboratori dell’Archivio Segreto Vaticano il cui “costante e non lieve impegno mi permette oggi, in ricordo di quella significativa ricorrenza, di annunciare la mia decisione di aprire alla consultazione dei ricercatori la documentazione archivistica attinente al Pontificato di Pio XII, sino alla sua morte, avvenuta a Castel Gandolfo il 9 ottobre 1958”.

Una decisione di rilevanza storica, dunque, per l’importanza del ruolo svolto da papa Pacelli in un torno drammatico del Novecento: a lungo si è discusso, infatti, a livello storiografico sulla presunta acquiescenza di fronte alle pretese e alle aberrazioni di fascismo e nazismo: poteva fare di più, per esempio per difendere gli ebrei e denunciare il genocidio in atto, o intelligentemente risparmiò Roma e con accorta e segreta diplomazia salvò più vite di quante ne avrebbe perse sfidando apertamente i totalitarismi italiano e tedesco?

“La figura di quel Pontefice, che si trovò a condurre la Barca di Pietro in un momento fra i più tristi e bui del secolo Ventesimo, agitato e in tanta parte squarciato dall’ultimo conflitto mondiale, con il conseguente periodo di riassetto delle Nazioni e la ricostruzione postbellica, questa figura è stata già indagata e studiata in tanti suoi aspetti, a volte discussa e perfino criticata (si direbbe con qualche pregiudizio o esagerazione)”.

Così papa Francesco ha parlato della figura di Pio XII nell’udienza ai vertici e al personale dell’Archivio Segreto Vaticano in occasione dell’80/o anniversario dell’elezione a Pontefice di Eugenio Pacelli (2 marzo 1939), nella quale ha annunciato per il 2 marzo 2020 l’apertura degli archivi vaticani su quel Pontificato. “Oggi essa è opportunamente rivalutata e anzi posta nella giusta luce per le sue poliedriche qualità: pastorali, anzitutto, ma poi teologiche, ascetiche, diplomatiche”, ha aggiunto.