Papa Francesco: “Il carrierismo è una lebbra”

Pubblicato il 6 Giugno 2013 20:30 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2013 20:30
Papa Francesco (foto Ansa)

Papa Francesco (foto Ansa)

ROMA – ”Il carrierismo è una lebbra”. Papa Francesco aggiunge a braccio questa frase, secondo quanto dice Radiovaticana nel suo discorso ai suoi futuri nunzi.   “Per favore: niente carrierismo”, ha detto il Pontefice insistendo anche davanti ai futuri diplomatici sulla sua condanna del carrierismo nella Chiesa.

”Essere liberi da ambizioni o mire personali per me è importante – riferisce l’emittente pontificia – Il carrierismo è una lebbra, una lebbra. Per favore: niente carrierismo”. ”Sentite bene”, ha detto poi il Papa parlando ancora a braccio: ”Quando in nunziatura c’è un segretario o un nunzio che non va per la via della santità e si lascia coinvolgere nelle tante forme, nelle tante maniere di mondanità spirituale si rende ridicolo e tutti ridono di lui. Per favore, non rendetevi ridicoli: o santi o tornate in diocesi a fare il parroco; ma non siate ridicoli nella vita diplomatica, dove per un sacerdote vi sono tanti pericoli per la vita spirituale”.

Al termine dell’incontro, Papa Francesco ha rivolto, sempre a braccio, un pensiero al personale laico ma anche alle suore, ”buone madri” che accompagnano con la preghiera, la fedelta’ e l’amore l’intera comunita’ della Pontificia Accademia Ecclesiastica.