Uragani, Tomas si avvicina a Haiti. Gli Usa inviano una nave

Pubblicato il 2 novembre 2010 22:46 | Ultimo aggiornamento: 2 novembre 2010 23:06

La possibilità che l’uragano Tomas, che ha provocato almeno 14 morti nell’isola caraibica di Santa Lucia, colpisca nei prossimi giorni Haiti, già in preda al colera e con diverse centinaia di migliaia di persone che vivono in baracche o sotto le tende, ha spinto l’Onu ad approntare piani d’emergenza e gli Usa a inviare sul posto la nave Iwo Ima.

Tomas, attualmente un uragano forza 2, si trova a circa 570 chilometri al sud di Port Au Prince, e poiché si sposta a quasi 20 chilometri orari, potrebbe giungere ad Haiti tra venerdì e sabato prossimi.

Le autorità locali hanno avvertito la gente sulla possibilità del suo arrivo. Se ciò accadesse, sarebbe il primo uragano dal 2008, quando il Paese venne colpito da quattro tempeste tropicali, una dopo l’altra, con un bilancio di 800 morti e la distruzione del 15% dell’economia.

Esponenti delle Ong che operano nella capitale temono che, alla luce della disastrosa situazione del Paese, in cui gli aiuti e la ricostruzione dopo il terremoto del 12 gennaio, che ha provocato oltre 300mila morti, vanno al rilento, in questa occasione potrebbe accadere di peggio. Anche perché il mezzo milione di baraccati di Port Au Prince non saprebbero dove rifugiarsi.

5 x 1000

[gmap]