Usa, “ateo estremista” uccide 3 studenti arabi in un campus

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Febbraio 2015 17:04 | Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio 2015 17:06
Craig Stephen Hicks

Craig Stephen Hicks

NEW YORK – Su Facebook si descriveva come “ateo estremista” Craig Stephen Hicks, il 46enne che ha ucciso a sangue freddo tre studenti musulmani nel campus dell’Università a Chapel Hill: Deah Shaddy Barakat, 23 anni, la moglie Yusor Abu-Salha, 21 anni, e sua sorella Razan Abu-Salha, 19 anni.

Il dipartimento di polizia di Chapel Hill ha fatto sapere oggi che dalle prime indicazioni la tragedia sembrerebbe essere nata da una discussione sul parcheggio, ma il fatto che tutte e tre le vittime fossero musulmane ha sollevato sospetti, e generato quindi allarme, sulla possibilità che si tratti di un crimine in qualche modo a sfondo religioso. Il dibattito si è infuocato soprattutto online: su Twitter è stato creato l’hashtag #MuslinLivesMatter, a dimostrazione che il tema e’ particolarmente sentito. Non sono mancate le critiche anche verso la copertura mediatica, con chi denuncia che la vicenda sia stata trattata con superficialità e senza la dovuta attenzione.