Usa. Finisce la rocambolesca fuga di due baby Bonnie e Clyde

Pubblicato il 19 Gennaio 2015 12:36 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2015 12:36
Dalton Hayes e Cheyenne Phillips

Dalton Hayes e Cheyenne Phillips

USA, PANAMA CITY BEACH – Dopo due settimane, la polizia americana è riuscita a metter fine in un parcheggio della Florida – senza sparare un colpo – alla caccia all’uomo, o meglio a due ragazzi che erano finora riusciti a farla franca attraverso diversi stati del sud degli Usa, e che per questo erano stati ribattezzati da alcuni media americani i ‘novelli Bonnie e Clyde.

Il ragazzo Dalton Hayes, 18 anni, e la ragazza Cheyenne Phillips, di appena 13, sono stati arrestati a Panama City Beach, mentre dormivano in auto. “L’auto e’ stata circondata dagli agenti e sia Hayes che Phillips sono stati presi in custodia senza ulteriori incidenti”, ha affermato con soddisfazione una fonte dell’ufficio dello sceriffo locale citata dalla Cnn.

La corsa a rotta di collo dei due baby-fuggiaschi era iniziata a Clarkson, Kentucky, quando dopo aver litigato con le rispettive famiglie che disapprovavano la loro relazione, sono scappati di casa. E per mantenersi hanno iniziato a rubare: tanto per cominciare un’auto, che hanno poi sfasciato schiantandola contro una palizzata. Quindi ne hanno rubata un’altra, che hanno abbandonato in Georgia, e un’altra ancora.

In due delle macchine rubate la polizia ha anche trovato delle armi da fuoco, e non e’ ben chiaro se le abbiano usate. Certo, anche prima della fuga Hayes non era davvero un ragazzino tutto casa e scuola. Secondo quanto ha reso noto lo sceriffo, di recente era stato incriminato per furto con scasso e rilasciato dietro il pagamento di una cauzione.

Ma i guai che ha combinato ora sono ben piu’ gravi. Le autorita’ del Kentucky aspettano che venga estradato dalla Florida assieme alla sua fidanzatina, per incriminare entrambi per una lunga sfilza di reati.