Usa. Ogni anno gettate via 66 milioni di tonnellate di cibo

Pubblicato il 27 Febbraio 2015 19:50 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2015 19:50
Una montagna di cibo buttato

Una montagna di cibo buttato

USA, NEW YORK – Mentre circa un miliardo di persone nel mondo soffre la fame, nei Paesi più sviluppati  il cibo si butta a tonnellate.

In testa gli Stati Uniti gettano via ogni anno 66 milioni di tonnellate di cibo, una quantita’ enorme di alimenti sprecati, che provoca anche danni all’ambiente e il cui valore e’ stimato in 162 miliardi di dollari. Lo rivela un rapporto pubblicato sul New York Times.

Circa 35 milioni di tonnellate di questo cibo, inoltre, finiscono nelle discariche municipali, con un costo di 1,5 miliardi di dollari l’anno per i governi locali.

Ma il problema non riguarda solo gli Usa. Il dossier stima che un terzo di tutti gli alimenti prodotti nel mondo non vengono consumati, e il costo totale di tali rifiuti potrebbe arrivare ai 400 miliardi di dollari l’anno.

Ridurre i rifiuti alimentari dal 20% al 50% a livello globale potrebbe quindi consentire un risparmio dai 120 miliardi ai 300 miliardi di dollari ogni 12 mesi entro il 2030.

Quello dei rifiuti alimentari e’ un problema globale, affrontarlo e’ una priorita’”, ha detto Richard Swannell, direttore dei sistemi alimentari sostenibili al Waste and Resources Action Program, organizzazione che ha redatto il rapporto.

Secondo la Fao, inoltre, il cibo scartato da commercianti e consumatori dei Paesi piu’ sviluppati sarebbe sufficiente per sfamare tutti i 870 milioni di affamati nel mondo.