Usa. Sondaggio Wsj, 96% americani, estate di disordini e tensioni razziali

Pubblicato il 4 Maggio 2015 9:47 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2015 9:47
Disordini razziali negli Usa

Disordini razziali negli Usa

USA, NEW YORK – Sarà un’estate di disordini e tensioni razziali in tutti gli Stati Uniti. Ne è convinto il 96% degli americani stando ad un sondaggio Wall Street Journal/Nbc, secondo cui la percezione diffusa è che i recenti fatti di Baltimora non siano un fenomeno locale, ma piuttosto eventi sintomatici di un più vasto problema nazionale.

Alla domanda sulle possibili cause per quanto accaduto di recente, il 60% degli afroamericani interpellati sottolinea le “frustrazioni in corso da tempo riguardo al comportamento dei poliziotti verso gli afroamericani”, mentre il 27% ritiene che le proteste per la morte di Freddie Gray siano state “una scusa per disordini e violenze”.

Tra I bianchi interpellati tuttavia la proporzione si ribalta, con il 58% convinto che le proteste siano state una scusa per i disordini e il 32% che sottolinea la frustrazione per il comportamento della Polizia. Il rilevamento è stato condotto tra il 26 e il 30 aprile, in coincidenza con il picco delle proteste a Baltimora.