Venezuela. Studente antichavista conferma: stuprato canna fucile, lacerazioni

Pubblicato il 26 febbraio 2014 19:38 | Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2014 19:38

rifleVENEZUELA, CARACAS – Juan Manuel Carrasco, lo studente venezuelano di 21 anni che ha denunciato aver subito abusi sessuali dopo essere stato fermato durante una protesta antichavista, ha confermato le sue accuse contro la Guardia Nazionale Bolivariana (Gnb).

Parlando con il giornale El Universal da casa, essendo agli arresti domiciliari, Carrasco ha confermato che agenti della Gnb lo hanno violentato con la canna di un fucile e che gli esami medici “hanno registrato ematomi e lacerazioni”.

La procuratrice Ortega aveva detto martedi che “non è vero che gli è stato introdotto un fucile nell’ano”, sottolineando che “abbiamo effettuato tutti gli esami medici e in base al loro risultato questo non risulta”.