Alitalia: rehubbing più lungo raggio. Piano industriale il 27/06 coi sindacati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2013 6:30 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2013 23:53
Alitalia: rehubbing più lungo raggio. Piano industriale il 27/06 coi sindacati

Alitalia: rehubbing più lungo raggio. Piano industriale il 27/06 coi sindacati (Foto Lapresse)

ROMA – Riorganizzazione delle tratte, puntando su medio e lungo raggio, ‘rehubbing’ di Fiumicino, qualche nuovo volo intercontinentale da Malpensa e lancio di tariffe dedicate, rendendo strutturale la promozione per i giovani. Sono le prime indiscrezioni sul nuovo Piano industriale 2013-2016 di Alitalia, che l’amministratore delegato Gabriele Del Torchio sta mettendo a punto in vista della presentazione fissata per il 27 giugno. Giorno in cui la compagnia ha anche convocato i sindacati proprio per un confronto sul piano.

La convocazione giunge puntuale nell’ultima decade del mese, come Del Torchio si era impegnato a fare. Poco prima dell’incontro coi sindacati, alle 14.30, è invece in programma una conferenza stampa per svelare il piano industriale: il nuovo a.d. Del Torchio oltre a presentare il nuovo piano dovrà cercare di rilanciare un’azienda che al 31 marzo 2013 aveva in cassa una liquidità di 159 milioni (comprese le linee di credito non utilizzate) e un indebitamento finanziario di 1,023 miliardi (inclusi i 95 milioni del finanziamento soci).

L’unica strada, secondo alcuni, è quella di puntare sul mercato più redditizio del lungo raggio; anche perché sul costo del lavoro, che rispetto ai vettori concorrenti è già il più basso in assoluto, non si profilerebbero molti margini di risparmio. Il progetto sul tavolo di Del Torchio, secondo quanto si apprende, partirebbe proprio dalla riorganizzazione del mercato nazionale, riducendo le tratte in perdita e utilizzando gli aeromobili che avanzano per puntare sul medio e lungo raggio.

E proprio sull’intercontinentale qualche nuovo volo potrebbe arrivare per l’aeroporto di Malpensa. Si pensa, inoltre, ad un ‘rehubbing‘ di Fiumicino, concentrando il più possibile il traffico serale su Roma per favorire sia la clientela leasure che quella business.

Infine sarebbe allo studio una nuova politica dei prezzi: in questo ambito, visto il successo della promozione ‘salta su’ dedicata ai giovani, che dovrebbe terminare a luglio, si sta pensando di renderla strutturale. E si lavora anche ad altre promozioni mirate su questo modello. Non si esclude infine la possibilità di iniziative per promuovere l’intermodalità aereo-treno attraverso una partnership con le Ferrovie dello Stato: a questo proposito Del Torchio potrebbe vedere presto l’ad di Fs Mauro Moretti, comunque non prima della presentazione del piano.