Trichet difende la Bce: interveniamo perché non lo fanno i governi

Pubblicato il 18 ottobre 2011 19:16 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2011 20:07

Jean-Claude Trichet (foto LaPresse)

BERLINO, 18 OTT – Il presidente della Bce Jean-Claude Trichet ha difeso il criticato acquisto di bond da parte della Bce in un’intervista con il Frankfurter Allegemeine Zeitung anticipata oggi dalla Dpa (l’Ansa tedesca), sottolineando le responsabilità dei governi degli Stati membri.

“Noi siamo dovuti intervenire – per motivi di politica monetaria – perché i governi non hanno preso sul serio per troppo tempo la loro responsabilità di assicurare una stabilità finanziaria”.

Trichet ha respinto anche le critiche alle cosiddette misure particolari anticrisi: i provvedimenti sono stati intrapresi a causa dei disturbi dei mercati e gestiti in modo da ”portare un effetto migliore” della politica monetaria.