Borsa di Milano in calo: perde l’1,3%

Pubblicato il 24 ottobre 2011 13:31 | Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2011 13:34

MILANO, 24 OTT – Piazza Affari perde terreno (-1,3%) e segna il peggior ribasso in Europa, fatta eccezione per Atene mentre continua il pressing di Bruxelles affinche' l'Italia vari misure per ridurre il debito pubblico.

Zavorra il listino A2a (-3,24%) dopo la proposta deludente arrivata da Edf per il riassetto di Edison. Quest'ultima a sua volta ha fatto un capitombolo, alla luce dell'intenzione dei francesi di chiedere l'esenzione dall'Opa e ora dopo un passaggio in asta di volatilita' cede l'8,72% a 0,85 euro.

Male anche Fiat (-2,45%) che fa peggio del comparto in Europa. Scivola poi la Bpm (-2,35%), che contende a Intesa (-2,5%) la maglia nera tra le banche. Si confermano intanto deboli gli energetici Eni (-2,18%) ed Enel (-1,7%) peraltro in linea col settore in Europa.

Resta in luce Impregilo (+4,47%) anche grazie a ipotesi di stampa che non escludono un' opa di Salini ma indicano che il gruppo romano sarebbe piu' interessato a una fusione senza passare per un takeover.