Buoni pasto, gli statali dovranno spendere massimo 7 euro a pranzo

Pubblicato il 4 luglio 2012 10:20 | Ultimo aggiornamento: 4 luglio 2012 10:28

buoni pastoROMA – I dipendenti pubblici dovranno spendere meno di 7 euro per il pranzo. I buoni pasto degli statali non potranno superare i 7 euro a partire dal 1 ottobre prossimo.

Lo prevede la bozza della spending review che il governo dovrebbe approvare in Consiglio dei Ministri il 6 luglio.

Nei giorni scorsi la riduzione sembrava addirittura più drastica: si era parlato di 5,29 euro d’importo per ogni buono pasto destinato a oltre 450 mila dipendenti pubblici di amministrazioni centrali e periferiche.

Il governo è pronto a varare due decreti legge, uno entro questa settimana e uno entro agosto: la prima tranche farà perno oltre che sul pacchetto pubblico impiego, sulla razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi targata Enrico Bondi.

5 x 1000

Il commissario ha passato sotto la lente 60 miliardi di spesa e 54 ”tipologie merceologiche” e in alcuni casi ha valutato la possibilita’ di risparmiare fino al 61% attraverso l’individuazione dei cosiddetti costi standard. Si tratta di un’operazione che interessa tutte le amministrazioni ma che per alcuni settori assume dimensioni piu’ significative.