Cashback: si fa presto a dire rimborso del 10%. Sistema in tilt: l’odissea per scaricare la App Io

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2020 13:00 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2020 17:19
Cashback: i 150 euro di Natale ad 1 su 3. Oppure c'è il rischio di 50 euro per tutti. Come le biciclette?

Cashback: i 150 euro di Natale ad 1 su 3. Oppure c’è il rischio di 50 euro per tutti. Come le biciclette? (foto d’archivio Ansa)

Cashback, rimborso del 10% sugli acquisti fatti con carta o comunque tracciabili: non sono spiccioli, fino a 300 euro (nel 2021), fino a 150 euro di qui alla fine dell’anno. Cashback, dunque, ma tra il dire e il fare, come si dice…

Sì perché alla prova dei fatti, quando tutto è pronto e ampiamente pubblicizzato, accedere al servizio, scaricare la App, fornire gli estremi di carte e conto, è praticamente impossibile. A meno di non avere la resistenza di un tecnico informatico o l’esuberanza digitale di un hacker.

Cashback: App IO in tilt, impossibile registrarsi

“Nel giorno in cui si aprono le iscrizioni al piano Cashback, l’App Io va in tilt e i cittadini non riescono ad accedere al servizio né a registrarsi attraverso l’applicazione”, denuncia il Codacons.

Ci abbiamo provato anche noi di Blitzquotidiano. E dobbiamo purtroppo confermare lo stallo annunciato.

Proviamo a scaricare la App Io (quella della pubblica amministrazione): prima occorre munirsi della Spid, l’identità digitale (la facciamo oggi e ci servirà per sempre). Meglio preparare in anticipo indirizzo mail, numero di telefono, documento di identità e tessera sanitaria per il codice fiscale.

Prima la Spid, poi la procedura per scaricare la App

Bene, fatto. abbiamo la Spid. Ora iniziano i dolori. Bisogna innanzitutto scegliere fra diversi operatori. Come orientarsi? Ben otto sono i parametri per scegliere quello che dovrebbe cucirsi meglio addosso alle nostre preferenze.

Un ginepraio (cosa ne sa un innocente cittadino qual è il livello di sicurezza auspicabile?). Complicato dal fatto che qualcuno degli operatori potrebbe farti pagare qualcosa in più.

Ennesimo inserimento di dati, diversi codici di verifica, sms di conferma, riconoscimenti facciali con ma telecamera web, richieste di confermare di non essere un robot e via dicendo. Dopo un’ora non abbiamo ancora affrontato lo scoglio App Io.

Non lo affronteremo mai, almeno per questa giornata. Da varie scorribande sulla rete si conferma che è impossibile accedere alla sezione “Portafoglio”. Impossibile registrare le proprie carte da utilizzare per i pagamenti ai fini del cashback

“Sono possibili “momentanei rallentamenti e disservizi”, mette le mani avanti la società scusandosi in anticipo e chiedendo “comprensione e pazienza” ai cittadini per uno “dei progetti più complessi e sfidanti che sia stato realizzato sin qui in Italia e in Europa”. Ah ecco, il sistema è andato in tilt… (fonte Ansa)