Cipro, prelievo forzoso: 20% sui conti oltre 100mila euro. Pensioni salve

Pubblicato il 23 Marzo 2013 - 19:57| Aggiornato il 4 Novembre 2022 OLTRE 6 MESI FA

NICOSIA – Cipro, prelievo forzoso del 20% sui conti oltre i 100mila euro. Almeno quelli depositati alla Banca di Cipro (prelievo del 4% sui conti presso altre banche). Ma le pensioni, almeno per ora, sono salve. E’ questo l’accordo tra governo cipriota e la cosiddetta Troika, formata da Ue, Bce, Fmi.

Prelievo forzoso

Il governo di Cipro e la troika hanno concordato un prelievo forzoso del 20% sui depositi bancari di oltre 100mila euro custoditi nella Banca di Cipro e del 4% su quelli per lo stesso ammontare in altre banche. Lo ha riferito la Tv statale Rik.

Pensioni

I fondi pensionistici di enti statali e parastatali non saranno nazionalizzati per essere incorporati in un programmato ‘fondo di solidarieta’ nazionale’ previsto dal cosiddetto ‘piano B’ del governo di Cipro per il salvataggio dell’isola dalla bancarotta. Lo ha riferito la Tv statale Rik.

Non è finita qui

Secondo il commissario europeo Olli Rehn, progressi sono stati fatti, ma il lavoro per trovare un accordo sul piano di salvataggi di Cipro proseguira’ nelle prossime ore. ”Sfortunatamente” ora restano solo soluzioni ”pesanti” ed è comunque ”essenziale” che l’Eurogruppo trovi un accordo la sera del 24 marzo.