Confindustria, Bombassei: “Io dopo la Marcegaglia? Lo spero”

Pubblicato il 7 Ottobre 2011 9:31 | Ultimo aggiornamento: 7 Ottobre 2011 9:32

ROMA – Manca ancora l’ufficialità ma di fatto la campagna è partita. Alberto Bombassei si candida per il dopo Marcegaglia come presidente di Confindustria.

”Io successore della Marcegaglia? Speriamo che sia così”, ha detto l’imprenditore bergamasco, vicepresidente di Confindustria. Interpellato da Il Fatto Quotidiano il patron della Brembo si augura – a proposito dell’uscita di Fiat da Confindustria – che ”dopo un approfondimento, ci si possa chiarire e si possa rivedere questa posizione di Fiat”.

Bombassei ha detto anche di condividere tutto del manifesto degli industriali per salvare l’Italia elaborato da Confindustria.

In una prima fase sembrava che il dopo-Marcegaglia potesse prendere i connotati del capo della Techint e lo stesso Bombassei si era prodigato a lanciare la candidatura. Ma Rocca non se l’è sentita e si è trasformato nel primo sponsor del collega. In questi giorni di attesa il patron della Brembo sta incontrando diversi imprenditori di rango e almeno due forti incoraggiamenti li ha già ricevuti da Luca di Montezemolo e da Franco Bernabè.

Bombassei, oltre a essere uno dei principali fornitori della Ferrari, è stato il vice di Montezemolo nella squadra di presidenza Confindustria per quattro anni con un’autonomia di indirizzo sulle relazioni sindacali molto più ampia di quella di cui ha goduto con la Marcegaglia. Dunque non è una sorpresa che i due si stimino e che Montezemolo veda di buon occhio una presidenza Bombassei.