Consob, Finocchiaro e Zanda (Pd): “Inaccettabile una proroga di Cardia”

Pubblicato il 17 maggio 2010 16:16 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2010 18:53

Anna Finocchiaro

I senatori del Pd trovano “stupefacente” al punto da apparire “incredibile”  l’indiscrezione giornalistica secondo cui il governo si appresterebbe a una nuova proroga di Lamberto Cardia alla presidenza della Consob. Obiettivo che verrebbe perseguito con un emendamento ad hoc nel decreto sulla Grecia.

Anna Finocchiaro e Luigi Zanda, presidente e vicario del gruppo Pd a Palazzo Madama, in una nota congiunta criticano con fermezza l’ipotesi. “Incredibile – sostengono – che il governo pensi a prorogare un presidente già in proroga. Incredibile che si possa pensare di inserire un emendamento ad personam, in un decreto che nulla ha a che vedere con il sistema bancario italiano”. “In presenza di un emendamento tanto scandaloso – proseguono Finocchiaro e Zanda – i senatori del Pd non potrebbero mai dare il loro voto ad alcun provvedimento, Grecia o non Grecia”.