Crisi in Irlanda, Merkel: “Sì agli aiuti, ma è necessario il risanamento”

Pubblicato il 24 novembre 2010 13:48 | Ultimo aggiornamento: 24 novembre 2010 14:25

Angela Merkel

I governi europei devono trovare il coraggio di porre limiti ai mercati: è l’appello del cancelliere tedesco Angela Merkel, che allo stesso tempo annuncia che la Germania accoglierà la richiesta d’aiuto dell’Irlanda, ma a condizione che Dublino si metta seriamente con dure misure sulla via del risanamento dei suoi conti pubblici.

La Germania risponderà ”favorevolmente alla richiesta dell’Irlanda”, ha sottolineato la Merkel confermando la sua posizione già espressa ieri. Tuttavia, ha aggiunto, gli aiuti saranno legati a condizioni ”che diano la precedenza a misure volte a far tornare il Paese sul cammino della stabilita”’.

Ma la leader conservatrice già guarda al 2013, quando verrà introdotto un nuovo meccanismo anticrisi per l’eurozona. In vista di questa scadenza, infatti, la Merkel ha detto che i politici devono avere il ”coraggio” di imporre la partecipazione dei creditori privati a eventuali future operazioni di salvataggio dei paesi di eurolandia. I politici ne ”hanno il coraggio?”, si chiesta la cancelliera: ”Oppure le operazioni sui titoli di Stato sono le uniche al mondo senza rischio?”. E’ una questione di ”primato della politica – ha osservato -, è una questione di limiti dei mercati”.

5 x 1000

[gmap]