Economia, il “default” della Grecia costerebbe alla Germania 5,4 miliardi

Pubblicato il 9 Aprile 2010 19:30 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2010 19:47

Il primo ministro greco George Papandreou

È di 5,4 miliardi di euro, secondo una stima circolata tra Francoforte e Berlino, il conto che la Germania dovrebbe pagare quest’anno nello scenario peggiore di un’insolvenza della Grecia. La stima “worst-case”, riferisce il sito internet del quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung è stata formulata dal Capo ufficio studi per l’Eurozona di Citibank, Juergen Michels.

Se la Grecia non ottenesse più credito dal mercato, è l’assunto di base, entro fine anno Ue e Fmi dovrebbero ripianare debiti vecchi e nuovi per 30 miliardi di euro. L’intervento possibile dell’Fmi viene stimato da Michaels in dieci miliardi di euro lasciando a carico degli europei i restanti 20 e alla Germania appunto 5,4 miliardi tenendo presente la sua quota di partecipazione (27%) nella Banca centrale europea.

La stima è rimbalzata nel briefing per la stampa dell’esecutivo tedesco a Berlino, ma un portavoce del ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble non l’ha voluta avallare né ha indicato altre stime.