Fiat, 500 trasferimenti da Mirafiori a Maserati: Marchionne dà il via libera

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2014 15:46 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2014 15:54
Fiat, 500 trasferimenti da Mirafiori a Maserati: Marchionne dà il via libera

Sergio Marchionne (Foto Lapresse)

TORINO – Fiat, l’amministratore delegato Sergio Marchionne dà il via libera ai 500 trasferimenti da Mirafiori allo stabilimento Maserati di Grugliasco. La conferma arriva dallo stesso a.d., che lunedì 23 giugno ha visitato  a sorpresa nella fabbrica del tridente e ha tenuto una lunga riunione con i lavoratori.

La riunione con i responsabili di reparto e i delegati è stata convocata dai dirigenti dello stabilimento intorno alle 11 per le 13,15. Senza alcun preavviso, all’incontro si è presentato Marchionne che ha chiesto di avere chiarimenti sui malumori e sulle proteste dei giorni scorsi.

L’amministratore delegato ha voluto che i delegati raccontassero quali fossero i problemi e ha chiesto a tutti i presenti se credessero nel progetto avviato alla Maserati. Ottenute rassicurazioni ha confermato che da settembre a Grugliasco partiranno i dodici turni e che i 500 trasferimenti ci saranno.

Nella riunione si è parlato anche del contratto. Marchionne ha detto che è disponibile a dare l’aumento contrattuale ma vorrebbe darlo solo a chi lavora. “Meglio qualcosa in meno ma a tutti”, hanno replicato i delegati.

I trasferimenti erano stati sospesi a causa dello scontro con i sindacati sul contratto: Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Quadri dopo la rottura del negoziato hanno deciso il blocco degli straordinari in tutti gli stabilimenti.

Inoltre alla Maserati è stato proclamato un’ora di sciopero dalla Fiom sull’organizzazione del lavoro e i turni. La Fiat ha definito “incomprensibile” la protesta e ha risposto congelando a sua volta gli straordinari in tutte le fabbriche e sospendendo i 500 trasferimenti da Mirafiori a Grugliasco