Fisco: sono 506 mila i “contribuenti minimi”, 180 mila sono professionisti

Pubblicato il 11 Novembre 2010 16:33 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 19:21

Sono circa 506.000, su un totale di 41,8 milioni, i contribuenti italiani che hanno adottato il nuovo regime dei contribuenti minimi, riservato agli esercenti attività di impresa, arti o professioni che hanno conseguito nell’anno solare precedente ricavi non superiori ai 30.000 euro. Lo annuncia il Dipartimento delle Finanze nelle anticipazioni statistiche delle dichiarazioni fiscali relative al 2008 disponibili in occasione della messa in rete del nuovo sistema di accesso alle statistiche sulle dichiarazioni fiscali.

I circa 506.000 ‘contribuenti minimi’ hanno dichiarato un reddito medio di 8.840 euro per un’imposta sostitutiva netta media di 1.770 euro. Il nuovo regime – che assoggetta i contribuenti ad un’imposta sostitutiva dell’Irpef con esonero dagli obblighi Iva ed esenzione dall’Irap – ha fatto registrare il maggior numero di adesioni nel settore delle attività professionali, scientifiche e tecniche (circa 180.000 soggetti) seguito da quello del commercio (circa 63.000) e da quello delle costruzioni (circa 56.000).

Su base regionale le maggiori adesioni al regime si registrano in Lombardia (circa 68.000 soggetti) seguita dal Lazio (circa 54.000) e dalla Campania (51.000). Il reddito medio su base regionale varia da un massimo di 10.150 euro in Lombardia ad un minimo di 7.280 euro in Calabria.