Il lavoro precario è colpa…del sindacato

Pubblicato il 18 Gennaio 2010 13:00 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2010 13:01

Stati Uniti e Unione europea nel mercato del lavoro funzionano molto diversamente, quanto per esempio a rigidità verso il basso delle retribuzioni e utilizzo del lavoro precario e temporaneo. Tre buoni papers approfondiscono andamenti e ragioni delle differenze in una prospettiva comparata. E consentono di giungere a una conclusione assai utile nel diattito pubblico italiano. Da noi il lavoro a tempo e precario viene più utilizzato che altrove per colpa non dei padroni cattivi, ma del sindacato.Due papers sono opera di un’equipe di economisti, alcuni della World Bank e altri in forza ad alcune banche centrali di Paesi europei – Estonia, Grecia, Irlanda – alle prese con vecchi e nuovi problemi di occupazione per effetto della crisi…


Leggi l’articolo integrale su: Chicago Blog