Istat: ad agosto ordinativi industria a + 32,4%, è record del 2010

Pubblicato il 20 Ottobre 2010 10:05 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2010 10:52

Gli ordinativi dell’industria ad agosto hanno registrato una crescita del 32,4% (dato grezzo) rispetto allo stesso mese del 2009, e del 7,3% rispetto a luglio. Lo comunica l’Istat, aggiungendo che la variazione tendenziale è la più alta dal 2001, ovvero dall’inizio delle serie storiche.

Agosto si conferma cosi’ ”un mese positivo per l’industria italiana”, spiega l’Istat. L’aumento record su base annua di agosto e’ trainato dalla componente estera (+50% su mercato estero, +21,3% su mercato interno). Gli incrementi tendenziali piu’ marcati dell’indice grezzo degli ordinativi hanno riguardato la fabbricazione di apparecchiature elettriche ed apparecchiature per uso domestico non elettriche (+77,3%), la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica ed ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazioni ed orologi (+48,6%) e la fabbricazione di macchinari e attrezzature N.c.a. (+45,2%).

Agosto si conferma così ”un mese positivo per l’industria italiana”, spiega l’Istat. L’aumento record su base annua di agosto e’ trainato dalla componente estera (+50% su mercato estero, +21,3% su mercato interno). Gli incrementi tendenziali più marcati dell’indice grezzo degli ordinativi hanno riguardato la fabbricazione di apparecchiature elettriche ed apparecchiature per uso domestico non elettriche (+77,3%), la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica ed ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazioni ed orologi (+48,6%) e la fabbricazione di macchinari e attrezzature N.c.a. (+45,2%).

La crescita su base annua del fatturato e’ derivata da un aumento del 7,7% sul mercato interno e del 27% su quello estero. Anche in questo caso, quindi, la spinta proviene da oltre i confini nazionali. Nel confronto tendenziale relativo al periodo gennaio-agosto, l’indice del fatturato corretto per gli effetti di calendario ha segnato una crescita dell’8,5%.

Guardando ai settori di attivita’ economica, su base annua (sempre con riferimento a dati corretti per gli effetti di calendario) il fatturato ha segnato le variazioni positive piu’ ampie nei comparti della fabbricazione di mezzi di trasporto (+39,7%), della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica ed ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazioni ed orologi (+35,5%) e della fabbricazione di apparecchiature elettriche ed apparecchiature per uso domestico non elettriche (+25%); l’unica variazione negativa si e’ registrata per le altre industrie manifatturiere, riparazione ed installazione di macchine ed apparecchiature (-0,4%).