Manovra, bozza: no ai tagli per l’istruzione. Gelmini chiede l’assuzione di 20mila precari nella scuola

Pubblicato il 25 maggio 2010 20:49 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2010 20:54

Nessun taglio nel comparto istruzione, in particolare per università e ricerca, nella manovra del Governo. A quanto si apprende, inoltre, è rimasto a disposizione del comparto il 30% dei tagli già operati nella scuola, per una somma pari a 1,6 miliardi di euro.

A fianco dell’operazione manovra c’é anche da segnalare la richiesta fatta dal ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, al ministero dell’Economia di stabilizzare 20 mila precari. Al momento sembra possibile che si possa arrivare a fare circa 10 mila assunzioni nella scuola.