Moda, Miss Sixty ed Energie passano all’asiatico Crescent HydePark

Pubblicato il 21 Maggio 2012 11:12 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2012 11:14

MILANO – Il gruppo Sixty, noto nel mondo della moda per i marchi di jeans Miss Sixty ed Energie, passa alla societa' d'investimento panasiatica Crescent HydePark.

Obiettivo dell'operazione, scrive l'agenzia Ansa, è rilanciare il gruppo italiano che ha fortemente risentito della crisi con un fatturato che in due anni si è contratto da oltre 500 a circa 300 milioni. Il tutto con un debito di circa 300 milioni per cui non è stato ancora trovato un accordo con le banche.

I dettagli non sono stati ancora resi noti ma Crescent HydePark intende supportare il management di Sixty nel rilancio e nello sviluppo internazionale del gruppo presente in molti Paesi.

Fondato nel 1987 da Wicky Hassan e Renato Rossi, Sixty è conosciuto per i suoi marchi Miss Sixty, Energie, Killah, Murphy&Nye e RefrigiWear.

Sotto la direzione creativa di Hassan, scomparso lo scorso dicembre, l'azienda è cresciuta fino a diventare un'icona della moda Made in Italy, ridefinendo la categoria dei prodotti denim e introducendo innovazioni all'avanguardia nel design femminile.

Tuttavia, negli ultimi anni il Gruppo è stato duramente colpito dalla crisi: il fatturato si è contratto da oltre 500 milioni nel 2009 a circa 300 milioni nel 2011, con un debito di circa 300 milioni.

Dopo oltre due anni di discussioni con le banche, nonostante un aumento di capitale di 40 milioni sottoscritto dai fondatori appena prima della morte di Hassan, Sixty non ha ancora raggiunto un accordo per la ristrutturazione del debito.