Come risparmiare energia elettrica a Natale: consigli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Dicembre 2014 12:40 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2014 12:40
Come risparmiare energia elettrica a Natale: consigli

Come risparmiare energia elettrica a Natale: consigli

ROMA – Natale è alle porte e i consumi di energia elettrica tenderanno a salire, colpa soprattutto delle decorazioni luminose che accendiamo dentro e fuori casa. Si tratta in realtà di uno spreco energetico, che tra l’altro è causa anche di un forte impatto ambientale, peggio ancora quando si impiegano negli addobbi le vecchie lampadine ad incandescenza.

 

Ecco qualche consiglio su come risparmiare energia elettrica da MondoEco.

Sul mercato ci sono moltissime lampadine a basso consumo per gli addobbi luminosi, lampeggianti, a forma di ghirlanda, multi color, etc. C’è anche il “flexible LED strip light“, ovvero un nastro flessibile e sottile che contiene 115 lampadine a LED in un metro, consumando solo 1,44 watt. Un risparmio notevole, considerando che la classica serie di 100 bulbi incandescenti consuma ben 45 watt.

In ogni caso, il consiglio più prezioso quando si tratta di luminarie natalizie è quello di spegnerle quando non siamo lì per godercele, ovvero durante la notte o quando siamo fuori casa. Al riguardo vi sono sul mercato dei timer, che costano pochissimo e che servono per programmare l’accensione e lo spegnimento degli addobbi luminosi di Natale.

Un’alternativa ancora più green sono le lucine solari da esterno che possiedono un piccolo pannello fotovoltaico, e che consumano quindi zero energia elettrica. Durante il giorno immagazzinano l’energia che gli consente poi di accendersi di notte e durare fino a 10 ore.

Infine, durante le cene nel periodo natalizio si possono spegnere le luci del tutto, sostituendole per candele colorate, che non solo serviranno ad alleggerire le bollette ma anche a rendere l’atmosfera più magica e suggestiva.