Enel, We are Energy 2018: premiati i vincitori del concorso internazionale per i figli dei dipendenti

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 luglio 2018 18:14 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2018 18:32
Enel, We are energy 2018: premiati i vincitori del concorso internazionale per i figli dei dipendenti

Enel, We are energy 2018: premiati i vincitori del concorso internazionale per i figli dei dipendenti

ROMA – La presidente di Enel, Patrizia Grieco, e l’amministratore delegato e direttore generale, Francesco Starace, hanno premiato oggi, 19 luglio, presso l’Auditorium di Enel i 116 vincitori del concorso We are Energy provenienti da 16 Paesi in cui opera il Gruppo. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  L’evento è stato presentato dal conduttore radiofonico Filippo Solibello insieme alla giovanissima studiosa di robotica Valeria Cagnina.

La quattordicesima edizione del concorso, dal titolo Energy of Things, ha avuto come tema portante la rivoluzione digitale e i bambini e ragazzi coinvolti hanno raccontato come sia possibile trasformare il mondo grazie alla digitalizzazione. Uno stimolo a pensare e a diventare protagonisti del processo di cambiamento nella vita di tutti i giorni, spiega Enel in un comunicato.

I partecipanti si sono sfidati con le loro idee più originali e creative, immaginando l’evoluzione digitale di un servizio, un oggetto o un mestiere, e hanno presentato il loro progetto con un video, scegliendo la modalità espressiva più significativa per renderlo personale e coinvolgente.

L’iniziativa, prosegue il comunicato del Gruppo, si rivolge ai figli dei dipendenti Enel tra gli 8 e i 17 anni. Quest’anno sono state raccolte circa 2.700 iscrizioni e i vincitori, 116 giovani provenienti da 16 Paesi in cui opera il Gruppo, sono i protagonisti di un campus internazionale ad Avigliano Umbro (Terni), della durata di due settimane, che si concluderà il 22 luglio. Un’esperienza all’insegna della creatività, dell’innovazione tecnologica e del divertimento, in cui i partecipanti, in un contesto multiculturale, condividono attività, giochi ed eventi speciali, all’insegna di energia, collaborazione ed entusiasmo.

In questi giorni al campus i giovani partecipanti hanno la possibilità di conoscersi e condividere idee e valori grazie ad una serie di laboratori digitali e artistici. Potranno inoltre scoprire il mondo della robotica e della realtà aumentata attraverso workshop ludico-educativi.

Il via alle attività è stato dato dal direttore della comunicazione di Enel, Ryan O’Keeffe, alla presenza di rappresentanti diplomatici dei Paesi di provenienza dei ragazzi. I Paesi coinvolti sono Argentina, Australia, Brasile, Cile, Colombia, Grecia, Guatemala, Italia, Messico, Panama, Perù, Romania, Russia, Spagna, Sudafrica e Usa.