Aereo Malaysia, teoria complotto: “Volevano colpire aereo Putin, sono simili” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Luglio 2014 11:24 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2014 11:26

ROMA – Un missile sparato non si sa da chi e perché. Trecento innocenti morti in modo assurdo. Lo scambio di accuse. E’ l’humus ideale per ogni teoria del complotto che si rispetti. E succede così anche con il volo Mh17 della Malaysia, abbattuto da un missile mentre sorvolava la zona di guerra al confine tra Russia e Ucraina. Volo che, sostengono alcune fonti ovviamente russe, sarebbe stato colpito da un missile ucraino che aveva come bersaglio l’aereo presidenziale di Vladimir Putin. 

Le fonti in questione sostengono infatti che proprio nel pomeriggio del 17 luglio,  quasi alla stessa ora dell’incidente,  stava passando non lontano dalla zona in cui è stato abbattuto l’aereo il volo presidenziale di Vladimir Putin. L’aereo, spiegano, stava rientrando  a Mosca dal Brasile.

Possibile scambiare l’aereo di Putin per un volo della Malaysia? I complottisti sostengono di sì. Perché l’aereo di Putin, un Ilyushin 96, ha impressa sulla fusoliera  una striscia orizzontale con i colori della bandiera russa:  bianco, blu e rosso.

Una linea che in effetti ricorda in qualche modo gli aerei Malaysia che hanno una striscia rossa e blu su fondo bianco e grigio. L’aereo di Putin, secondo le fonti,  è passato nella zona circa 37 minuti dopo il volo abbattuto.

L’aereo presidenziale di Putin e un boeing 777 della Malaysia