Arturo Vidal sposa Maria Teresa Matus con abito blu luccicante FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Dicembre 2014 9:55 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2015 15:58

SANTIAGO DEL CILE – Arturo Vidal, calciatore cileno della Juventus, si è sposato nella chiesa di San Ignacio de Loyola, nel centro di Santiago, con la Maria Teresa Matus. Alle nozze in chiesa erano presenti anche i loro figli. Il calciatore si è presentato all’altare con un abito blu luccicante e un cravattone ottocentesco. Per molti una scelta di look azzardata; in realtà, come spiega un articolo del Corriere della Sera che riportiamo di seguito, si è trattata della scelta  più giusta per un calciatore come lui.

“Sarebbe facile — e piuttosto brutto — ironizzare sul look el calciatore, come è puntualmente accaduto on line da parte degli odiatori di professione che affollano la Rete: non è che non si possa discutere sull’abito blu luccicante del calciatore, sul colletto della camicia e sul cravattone di seta ottocentesco. La questione centrale è che Vidal ha fatto non bene, ma benissimo, a vestirsi come gli piaceva: se si fosse inumato in un peraltro bellissimo tight fatto a mano da un sarto inglese di Savile Row, è facile prevedere che non si sarebbe trovato a suo agio (…)”.

“Vidal non è un attore o un accademico ma un atleta, è orgogliosamente sudamericano, fiero della cresta da mohicano, e ha fatto bene a optare per un look aggressivo, più da locale notturno che da avita magione di nobili inglesi: tanto, al suo matrimonio, c’era lo stesso la presidentessa Michelle Bachelet, ministri, oltre a colleghi calciatori come l’interista Gary Medel (detto il Pitbull). Criticare Vidal perché non si è vestito da Lord inglese o da nobiluomo fiorentino sarebbe ovviamente senza senso: come diceva il suo omonimo americano, «fregarsene del resto» è una caratteristica fondamentale di tuti coloro che hanno stile”. 

Foto LaPresse