Balena spiaggiata a New York, è in gravi condizioni: si pensa all’eutanasia

Pubblicato il 27 Dicembre 2012 11:44 | Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre 2012 11:44

NEW YORK – Poche o nulle le speranze di salvare la balenottera spiaggiata trovata la mattina di mercoledì 26 dicembre ancora viva su una spiaggia di New York. Secondo i biologi della National Oceanic and Atmospheric Administration, che stanno monitorando da vicino lo stato della balena, non c’è nulla da fare: è ancora viva ma “emaciata e in condizioni fisiche precarie, e così non c’è nulla che si possa fare per salvarla”, ha detto un portavoce, Alison McHale, alla Cnn; e non è escluso -ha aggiunto- che, se la balena sopravviverà ancora per qualche ora, la Noa non decida di procedere a un piano di eutanasia per farla morire “umanamente”.

Scoperto da un passante, il mammifero -un esemplare di balenottero maschio- è stato ritrovato per metà in acqua e metà nella sabbia su una spiaggia del Queens; ed è uno dei diversi tipi di balena che si trovano al largo del porto di New York. Le cause del suo spiaggiamento non sono ancora note.

Le foto (Afp/Agi)