Birmania, atterraggio emergenza in strada per Air Bagan: 2 morti, 4 feriti

Pubblicato il 25 Dicembre 2012 11:02 | Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre 2012 12:05

RANGOON – Atterraggio di emergenza in strada per un volo della Air Bagan in Birmania. Un incendio ai motori ha costretto l’aereo all’atterraggio. Toccato il suolo il velivolo si è spaccato in due ed ha travolto un uomo in motocicletta e un bambino di 11 anni, uccidendoli. Tra i passeggeri a bordo del volo il bilancio è di 4 feriti.

Il volo trasportava 65 passeggeri, tra cui 51 stranieri e 6 membri dell’equipaggio. L’aereo era partito da Mandalay con destinazione Heho, nello stato dello Shan, scalo popolare tra i turisti che visitano il lago Inle.

La Air Bagan ha parlato di atterraggio di emergenza per avaria al motore, ma secondo le autorità birmane a causare l’incidente sarebbe stato un errore umano. Il pilota, a causa della nebbia, avrebbe scambiato la strada per la pista di atterraggio dell’aeroporti di Heho.

I passeggeri feriti sono stati trasportati nell’ospedale della vicina città di Taunggyi. Air Bagan è una delle cinque compagnie aeree private presenti sulle rotte nazionali in Birmania ed è un’unità della Htoo Trading Company, di proprietà del magnate Tay Za.