--

Brindisi, yacht si schianta sugli scogli. Alessandro Colangeli è morto

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Luglio 2013 14:47 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2013 15:43

BRINDISI – Alessandro Colangeli, 59 anni, originario di Stimigliano di Rieti, è morto mercoledì mattina in seguito allo schianto di uno yacht sugli scogli davanti alla costa di Brindisi. Sono invece sopravvissuti i due passeggeri che si trovavano con lui a bordo dell’imbarcazione. Lo yacht è affondato nei pressi della diga di Punta Riso, nel porto esterno di Brindisi.

Colangeli è quello che è rimasto più a lungo in acqua in attesa dei soccorsi: è stato recuperato dai vigili del fuoco a bordo di una moto d’acqua e condotto d’urgenza in ospedale. Si trovava, in stato di incoscienza, tra i detriti del natante colato a picco. L’uomo è quindi morto in ospedale.

Non sono al momento certe le cause del decesso: si sarebbe trattato, secondo quanto riporta il referto medico, di un arresto cardiaco.

Le altre due persone che erano con la vittima sullo scafo cabinato sono invece riuscite  a raggiungere la riva a nuoto e a salvarsi.

(Foto Ansa)