Franceschini-Di Biase, Carfagna-Ruben e le altre coppie della politica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2014 18:33 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2014 18:38

ROMA – A destra come a sinistra, e a volte anche mescolando sentimenti e schieramenti: mai come in questo periodo sboccia l’amore tra onorevoli, consiglieri, assessori. I più recenti sono Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali, e Michela Di Biase, 34 anni, consigliera al Comune di Roma: si sono sposati giorni fa a Sutri, vicino Viterbo. Per il ministro è il secondo matrimonio. Ma ci sono anche i bipartisan Boccia-De Girolamo, e altre coppie ancora, come scrive Romana Liuzzo sul Giornale:

Qualcuno l’ha chiamata «La casta dell’amore». Se quella del ministro della Cultura, Dario Franceschini con la consigliera comunale di Roma, Michela Di Biase (convolati a nozze sabato scorso), è un’affinità completa, tra sentimento e politica, per altri l’attrazione è stata più forte della fazione. E, spesso, anche dei gusti. Laura Ravetto (Forza Italia) è fidanzata con il democrat, Dario Ginefra. Lui, per le vacanze, sceglie Cina e Russia, lei adora le spiagge di Miami. Dario è timido e poco mondano, Laura è estroversa e gira a mille, malgrado lo yoga che giura di praticare ogni mattina alle sei. Matrimonio dalle «larghe intese», quello tra l’allora berlusconiana Nunzia de Girolamo (ora Ncd) e il consorte, il demFrancesco Boccia. Insieme hanno avuto una bimba, Gea, che oggi ha due anni, a cui è toccato seguire tutti i comizi di mammà, tra Benevento e dintorni. Non confermano, anzi smentiscono, l’arrivo di un bebè l’ex ministro per le Pari opportunità, Mara Carfagna, e l’avvocato (ex Fli) Alessandro Ruben. Di certo dopo una vacanza trascorsa tra Sardegna e America con un passaggio a Mykonos, nei ritagli di tempo si dedicano a cinema thriller e sushi. Sentimento in versi per i senatori forzisti Sandro Bondi e Manuela Repetti, accomunati non solo dalla stessa fede politica, ma anche dalla poesia. Lui gliene dedica una al giorno. Meno eterea e più terragna la passione che, oltre all’amore, unisce la senatrice democrat,Monica Cirinnà e il sindaco di Fiumicino (ex senatore), Esterino Montino. Per loro galeotto fu il consiglio comunale (Rutelli sindaco), con quel «bau bau, miao miao» con cui lui attirava l’attenzione della battagliera animalista Monica tra gli scranni del Campidoglio.