Grosseto, fiamme alla lapide che ricorda la morte di sei partigiani FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Luglio 2020 17:02 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2020 17:02
grosseto fiamme stele partigiani

Grosseto, fiamme alla lapide che ricorda la morte di sei partigiani (foto Ansa)

Grosseto, a fuoco nella notte la lapide che ricorda il martirio di sei partigiani della Resistenza a Porta Vecchia, lungo le mura medicee.

Grosseto, le fiamme hanno bruciato la corona di alloro e annerito la stele apposta dall’Anpi.

I Carabinieri stanno indagando sull’accaduto.

L’episodio ricordato dal monumento è del 15 giugno 1944 quando una colonna tedesca in ritirata ingaggiò scontri a fuoco coi partigiani che già controllavano la città.

A Porta Vecchia i militari incalzati dagli Alleati trucidarono sei patrioti.

Presidente della Toscana: “Gesto che oltraggia la memoria”

Il presidente della Toscana  Enrico Rossi commenta così quanto accaduto a Grosseto: “E’ un gesto che offende, un oltraggio alla memoria di chi si è battuto per garantire a tutti noi la libertà di cui godiamo”.

“La condanna non può che essere ferma e mi auguro che le forze dell’ordine possa velocemente individuare gli autori di un atto assolutamente esecrabile”.

“Per tanti motivi la memoria delle stragi e delle tragedie portate dal nazifascismo in Italia tende ad affievolirsi e a deformarsi – dice Rossi – Bisogna allora fare ogni sforzo perché quello che è successo dal 1943 al 1945 non sia dimenticato”.

La Toscana conta 822 episodi censiti di stragi naziste e fasciste. “Serve – conclude – una memoria viva e partecipata di quei fatti e di quei luoghi dove sono nate la nostra Costituzione e la nostra Repubblica”.

Quanto avvenuto a Grosseto è stato immediatamente condannato dal sindaco, Antonfrancesco Vivarelli Colonna:

“L’atto compiuto da ignoti che nella notte a Porta Vecchia hanno dato alle fiamme la lapide in memoria dei partigiani è un gesto deplorevole e vile, che tutti noi condanniamo”.

“Faremo tutto il possibile per individuare e punire gli autori di questo atto inqualificabile”

Esamineremo le immagini riprese nella notte dal sistema di videosorveglianza del Comune di Grosseto”.

“L’Amministrazione comunale provvederà immediatamente a riparare il danno”.

“Intanto, d’accordo con Anpi e il presidente Flavio Agresti invito tutti i grossetani a portare un fiore sotto la lapide in segno di rispetto per i partigiani, di condivisione dei valori e di condanna di questo inaccettabile atto” (fonte: Ansa, Agi).