La villa di Riina a Palermo diventa caserma dei carabinieri FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2015 10:30 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2015 10:31

PALERMO – La villa di via Bernini a Palermo in cui il boss di cosa nostra Totò Riina trascorse l’ultimo periodo della sua latitanza è stata trasformata in una caserma dei carabinieri. La caserma è stata intitolata ai sottufficiali Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta, uccisi nella strage in cui morì il giudice Rocco Chinnici.

La camera da letto di Riina è stata trasformata nell’ufficio del comandante, il maresciallo Ciro Musto. “Confiscare e mettere a disposizione della collettività un bene, che sia frutto o conseguenza di attività illecite – ha detto il generale Tullio Del Sette –  rappresenta la più chiara vittoria dello Stato sulla mafia e sul suo sistema di arricchimento. Se poi a Palermo, in quartieri come Passo di Rigano, Noce e Uditore, le stazioni dei carabinieri sono proprio all’interno di beni sequestrati, la vittoria dello Stato è ancora più netta”.