New Jersey, Richard Shoop spara in centro commerciale e si uccide: nessun ferito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2013 14:35 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2013 14:35

NEW YORK – Un uomo ha sparato diversi colpi d’arma da fuoco all’interno di un centro commerciale a Paramus, nel New Jersey, vicino a New York. Il centro è stato evacuato e non risulta che vi siano feriti.

Sono stati i negozianti a dare l’allarme alla polizia dopo aver udito degli spari all’interno del Westfield Garden State Plaza Mall di Paramus, intorno alle 21 ora locale, poco prima della chiusura. Testimoni hanno poi riferito di aver udito diversi colpi e che il responsabile, un uomo solo, avrebbe sparato alle telecamere di sicurezza. Le immagini della Cnn hanno poi mostrato l’esterno del centro commerciale, sorvegliato da numerosi agenti.

“Sono stati sentiti diversi spari – ha precisato Jeanne Baratta, capo staff a Bergen County – ma crediamo che a sparare sia stata solo una persona”. Tra i venditori e i clienti del Mall si è presto diffuso il panico. E’ ancora vivo, infatti, il ricordo del tragico assalto ad un centro commerciale di Nairobi da parte degli shebab, nel corso del quale furono uccise 67 persone.

Le autorità hanno identificato un sospetto: la stampa locale scrive che si tratta di un ragazzo di 20 anni, si chiama Richard Shoop e lavora in un ristorante. Gli agenti di polizia hanno perquisito l’abitazione del giovane, non trovandolo in casa. Poco dopo però, il giovane è stato trovato senza vita all’interno del centro commerciale. Il giovane, riferisce la Cnn, si è sparato un colpo di arma da fuoco.

(Foto LaPresse)