Ostaggio Bataclan a Parigi: “Aiutateci, è una carneficina”

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Novembre 2015 0:24 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2015 0:25

PARIGI – “Sono ancora dentro al Bataclan, sono ferito gravemente, per favore aiutateci. E’ stata una carneficina”: questo l’appello disperato lanciato da uno degli spettatori presenti nella sala da concerto di Parigi presa d’assalto dai terroristi islamici venerdì sera, 13 novembre. Lo spettatore, preso in ostaggio insieme a molti altri, ha postato le sue parole con il suo smartphone su Facebook e Twitter, per chiedere aiuto.

L’uomo, Benjamin Cazenoves, è un giovane designer. Su Facebook ha scritto: “Io sono ancora al Bataclan al 1° piano. Sono ferito gravemente. Vengano ad aiutarci. Ci sono dei sopravvissuti all interno. Stanno colpendo tutti, uno per uno. Al 1° piano in fretta”.

Venti minuti, Cazenoves ha scritto di nuovo: “Sono ancora vivo. Ho solo delle ferite. Una carneficina. Ci sono cadaveri ovunque”.

(Foto da Facebook)