Pontifex su Twitter, febbre #faiunadomandaalpapa: “Buona ostia e mortadella?”

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 4 Dicembre 2012 11:01 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2012 8:36

Pontifex su Twitter, febbre #faiunadomandaalpapa

ROMA – Papa Benedetto XVI lancia il suo profilo Twitter “Pontifex” e gli utenti del social network si sbizzarriscono con l’hashtag “#faiunadomandaalpapa“. Domande che forse il Papa non si sarebbe aspettato nel suo avventurarsi nel regno di internet. Le domande infatti passano dal sarcasmo a vere e proprie accuse nei confronti delle ricchezze del Vaticano.

C’è chi chiede consigli culinari: “ma le ostie possono accompagnare una buona mortazza?”. Chi chiede “informazioni di servizio“: “come faccio per sbattezzarmi?mi va bene anche la scomunica”. O come fa il Trio Medusa: “Ma le indulgenze comprate su Groupon, hanno una data di scadenza?”.

Alcuni utenti organizzano partite: “Bella Benny, te scrivo pe ricordatte che domenica giocamo a calcetto; stavolta non te mette i tacchetti de ferro però”. Altri chiedono chiarimenti sulla profezia Maya: “ma @pontifex cosa ne pensa della profezia Maya? Se per caso cadesse il mondo tu ti sposti un po’ più in là?”. Oppure “profezie” personali: “Tu che hai rapporti stretti con l’onnisciente, che ti giocheresti in #RomaFiorentina?”.

C’è chi, per domande teologiche, cita anche i Simpson: “Ma può Dio scaldare un supplì fino al punto di non poterlo mangiare?”. Altri ancora la Bibbia: “VorreiVendereMiaFfigliaCome schiava,come prevede Esodo 21:7. Quale pensa sarebbe un buon prezzo di vendita?”. Anche l’Imu alla Chiesa non manca: “ma te per Castel Gandolfo l’IMU lo paghi come seconda casa o come immobile rurale?”.

Insomma una vera e propria febbre si è diffusa su Twitter.Ironia e sarcasmo, accuse dure e critiche, qualcuno (raro) in difesa del “pontifex”. Decine e decine di tweet pubblicati al minuto, troppi per poterli leggere tutti e arrivati dopo appena un giorno dalla creazione di @pontifex. Che internet non perdoni è fatto noto, Benedetto XVI ha lanciato il suo account forse non tenendone conto e proprio un utente pone la fatidica domanda: “Dopo neanche un giorno su Twitter, non crede che abbia fatto una cazzata ad aprire questo account?”. Al Papa non resta che porgere (al web) l’altra guancia…