Sedere palpato, lei si nega, lui la picchia. Selfie col viso tumefatto FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Agosto 2014 19:31 | Ultimo aggiornamento: 27 Agosto 2014 19:31

LONDRA – Un uomo tentava di palparle il sedere durante la festa, lei l’ha respinto, lui l’ha picchiata fino a sfigurarle il volto. Ma lei ha postato su Facebook la foto col viso tumefatto.

L’episodio a origine a Londra mentre tutti intorno a lei festeggiavano al carnevale caraibico di Notting Hill. La studentessa Mary Brandon per aver respinto il suo aggressore che la palpeggiava ci ha quasi rimesso un occhio: è stata presa a pugni dall’uomo ed è dovuta andare in ospedale.

Ha pensato quindi di farsi un selfie per denunciare su Facebook quello che lei, come molte altre donne, devono subire. E il suo è diventato un caso: l’immagine è stata condivisa da migliaia di persone.

”L’ho respinto, esercitando il mio diritto di dire a un uomo di smettere di toccare il mio corpo”, ha scritto la giovane a commento dell’immagine, aggiungendo che ”una donna deve avere la libertà di uscire di casa senza essere aggredita sessualmente”.

Immediata la solidarietà che ha ricevuto da amici ma soprattutto sconosciuti su Facebook. Non solo, il suo gesto, secondo l’Independent, ha incoraggiato altre donne a raccontare le loro storie di abusi subiti nel carnevale che ogni anno si conclude con risse, feriti, arresti e molte polemiche.