Supertempesta sugli Usa, già 16 morti. Scuole chiuse, voli cancellati (foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 gennaio 2014 17:35 | Ultimo aggiornamento: 4 gennaio 2014 10:31

NEW YORK – La supertempesta che si sta abbattendo sul nordest degli Usa ha già fatto almeno 16 vittime negli Stati più colpiti dall’ondata di maltempo: Michigan, Kentucky, Indiana, Illinois, New York e Pennsylvania. Si tratta di un primo bilancio, spiegano le autorità, sottolineando come il maggior pericolo in queste ore sia legato agli incidenti stradali dovuti alle strade ghiacciate.

Salgono intanto  a 4.000 i voli cancellati nei principali aeroporti del nordest degli Stati Uniti a causa della ‘super tempesta’ di neve e ghiaccio che sta martoriando la regione, compresa la città di New York.

Sono oltre 100 milioni gli americani interessati dall’ eccezionale ondata di maltempo, con temperature polari a livelli record. Enormi disagi per la circolazione sulle strade, mentre in molte aree si registrano blackout dovuti alle abbondanti nevicate e alle forti raffiche di vento. Una delle città più colpite è Boston, dove la neve ha raggiunto i 35 centimetri di altezza.

L’aeroporto Jfk di New York, comunque, è stato parzialmente riaperto dopo la chiusura di tutte le piste a causa della neve e del ghiaccio.  In alcune aree del nordest degli Stati Uniti le temperature hanno raggiunto i 30 gradi sotto zero.