Uragano Sandy, New York si ferma: chiusa anche Wall Street

Pubblicato il 29 Ottobre 2012 10:16 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2012 10:16

L’attesa dell’arrivo dell’uragano Sandy nella costa orientale degli Stati Uniti. Il New Jersey e new York si preparano (foto Ap/LaPresse)

NEW YORK –  La Grande Mela si ferma. Trasporti pubblici, scuole e perfino Wall Street di New York restano chiuse in attesa dell’uragano Sandy, che dovrebbe abbattersi sulla città alle 18 (ora italiana). “Sulla base di consultazioni con altri mercati di scambio e trader, il Nyse ha deciso per la chiusura il 29 e, in attesa di conferma, il 30 ottobre”. In precedenza la direzione del mercato azionario più importante del mondo aveva annunciato il proseguimento degli scambi per via elettronica.

“Le condizioni di rischio determinate dall’uragano Sandy rendono estremamente difficile mettere in sicurezza chi lavora qui e questa invece è la nostra priorità”. L’ultima volta che Wall Street chiuse fisicamente gli uffici fu nel 1987, in occasione dell’uragano “Gloria”.