Duo, la gatta con due volti nata in California VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Novembre 2019 13:42 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2019 13:44
la gatta duo in california

La gatta Duo nata in California con due volti

ROMA – Una micietta è venuta al mondo con due bocche, due nasi e tre occhi e mezzo. Per questo motivo è stata chiamata Duo dai suoi padroni. La gattina è tutta nera e di fatto possiede due facce. E’ nata in California quattro mesi fa. 

La micia è riuscita a sopravvivere al parto nonostante le previsioni sulla sua salute. Ora è ancora viva, anche se è decisamente piccola fisicamente. Sulla sua crescita fisica e sulla sopravvivenza nessuno fa previsioni: i proprietari si stanno prendendo cura di lei e fin dalla nascita l’hanno affidata alla loro amica veterinaria Ralph Tran che sta documentando sul suo profilo Facebook l’evoluzione della vicenda.

Appena nata, la gattina ha avuto bisogno di cure 24 ore su 24 e per farla rimanere in vita la dottoressa l’ha portata a casa sua. La veterinaria non sapeva cosa aspettarsi da un caso del genere. La Tran, all’inizio ha pensato che si trattasse di due gemelli siamesi, poi ha scoperto che Duo è una sola: ha un corpo e quattro zampe, una coda e due orecchie. Ad essere completamente sdoppiato è il suo volto per via di una rara duplicazione craniofacciale nota come diprosopia. 

La patologia non è da imputarsi alla mancata disgiunzione o alla fusione di due gemelli ma al mancato corretto funzionamento di una proteina chiamata sonic hedgehog che crea una non corretta dormazione delle ossa facciali.

Le facce di Duo sono entrambe completamente operative. Le sue bocche miagolano separatamente ed entrambi i nasi sono perfettamente funzionanti. Duoviene alimentata con una sirigna ed ha affrontato con un successo diverse infezioni respiratorie grazie ad alcuni farmaci.

L’occhio centrale si è schiarito e infettato e, non appena riuscirà a prendere un po’ di peso verrà rimosso con un’operazione chirurgica. La gattina è più lenta ed ha difficoltà a muoversi: per questa ragione si pensa che possa avere un ritardo cerebrale. Duo, ad esempio, non è in grado di usare la lettiera per gli escrementi. Pur avendo qualche problema riesce comunque a mangiare malgrado le sue due bocche entrino spesso in conflitto tra di loro. Si tratta insomma di un caso molto raro: solo un gatto bifronte, a quanto pare, è riuscito a sopravvivere 15 anni entrando nel Guinness dei Primati. Che sia un nuovo caso? Blitz Quotidiano, nel dicembre del 2017 aveva documentato un caso simile. Si tratta di Betty Bee, una micietta nata in Sudafrica con la stessa malformazione.

Fonte: Facebook, Il Giornale, La Stampa