Orso bruno caccia salmoni sott’acqua nel Katami National Park in Alaska VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2018 13:14 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018 13:21
Orso bruno salmoni alaska

Orso bruno caccia salmoni sott’acqua nel Katami National Park in Alaska

KATAMI NATIONAL PARK – Un orso bruno caccia i salmoni sott’acqua. Il video spettacolare è stato condiviso su Facebook dal Katami National Park in Alaska. Un tuffo nel fiume e via. In Alaska, gli orsi bruni sono i padroni di casa visto che parliamo di uno dei parchi con la maggior concentrazione di questi giganteschi animali.

Durante il mese di settembre gli orsi si spostano nella zona vicino al fiume Brooks dove si fermano a catturare salmoni per prepararsi al letargo. Nel filmato, immortalato da una delle telecamere nascoste nella zona intorno al fiume del parco, si vede un orso che, adocchiato un salmone sotto di lui, si immerge come un vero sub per andarlo a prendere.

L’orso bruno è diffuso in gran parte dell’Asia e del Nordamerica e in Europa. Pesa dai 100 ai 700 kg e i suoi membri più grossi contendono all’orso polare il titolo di carnivoro terrestre più grande del mondo. Nonostante l’orso bruno si sia ristretto e in alcuni luoghi si sia addirittura estinto, con una popolazione totale di circa 200mila esemplari continua ad essere valutato come una specie a basso rischio.

I Paesi che comprendono la maggior parte del suo areale sono la Russia, la Cina, gli Stati Uniti (specialmente l’Alaska, come mostra questo video e diversi altri filmati pubblicati dal Katami National Park) e il Canada. Questa specie si nutre principalmente di materiale vegetale, tra cui radici e funghi. I pesci costituiscono la loro fonte primaria di carne, anche se sulla terraferma possono uccidere piccoli mammiferi. Catturano occasionalmente anche mammiferi più grandi, come i cervi. Gli orsi bruni adulti non hanno timore di scontrarsi con altri predatori, dal momento che possono competere da soli con branchi di lupi e grandi felini, scacciandoli spesso dalle prede che questi ultimi hanno ucciso.