Gb. British Library compra Vangelo del VII secolo per 11 milioni di euro

Pubblicato il 17 Aprile 2012 - 11:04| Aggiornato il 30 Maggio 2012 OLTRE 6 MESI FA

Il Vangelo di San Cuthbert

LONDRA, GRAN BRETAGNA – La British Library di Londra ha pagato 9 milioni di sterline (circa 11 milioni di euro) l’acquisto del Vangelo di San Cuthbert, un monaco medievale vissuto nell’Inghilterra settentrionale nel settimo secolo D.C. Il Vangelo si è conservato in perfette condizioni e secondo la biblioteca è il più antico libro europeo sopravvissuto intatto.

Il libro, grande quanto la palma di una mano, è una copia manoscritta in latino del Vangelo di Giovanni ed è stato acquistato dal capitolo britannico della Società di Gesù (i Gesuiti). Il libro misura 96 per 136 millimetri ed ha una copertura di cuoio rosso con elaborate incisioni. San Cuthbert è morto nel 687 D.C. ed è uno dei più venerati santi medievali dell’Inghilterra.

Il Vangelo è  stato scoperto nella sua bara quando fu aperta nel 1104 nella Cattedrale di Durham, nell’Inghilterra nordorientale. In un comunicato la British Library ha affermato che il Vangelo di San Cuthbert è uno dei più importanti libri del mondo.

”Osservare questo piccolo e stupendo tesoro del periodo Anglo-Sassone è vederlo esattamente come coloro che l’hanno creato nel settimo secolo”, ha dichiarato la direttrice della biblioteca Lynne Brindley, che ha aggiunto: ”La squisita rilegatura, le pagine e perfino le cuciture sono sopravvisute intatte, offrendoci così un diretto collegamento con i nostri antenati di 1300 anni fa”.

La bara di Cuthbert giunse a Durham dopo che i monaci la trasferirono dall’isola di Lindisfarne, 550 km a mord di Londra, per proteggere i resti del santo dalle invasioni vikinghe  nei secoli nono e decimo. Il libro verrà prima esposto alla British Library e poi a Durham l’anno prossimo.