Dal gene del tradimento ai pidocchi: ecco le mille scuse “infallibili”

Pubblicato il 8 Novembre 2011 9:58 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2011 9:58

ROMA –  Se la cena è di quelle da accettare per forza ma i commensali sono insopportabili, non abbiate paura. Basta sedersi, sopportare la compagnia il minimo indispensabile e poi chiedere ai padroni di casa un po’ di Paranix. A quel punto è probabile che vi si chieda cos’è. Voi prendete la cosa alla lontana, così: “A scuola c’era quel cartello, ma sì, sapete di che si tratta… No? Non sapete cos’è? I vostri figli sono grandi? Non avete figli? Ah, non li volete. Veramente è una cosa che capita con i pidocchi”.

E’ una delle mille scuse “garantite” dal francese Sven Ortoli, giornalista scientifico che all’arte del sapersela cavare in ogni occasione ha dedicato un manuale dal titolo emblematico: “Mille scuse – Come evitare un invito e cavarsela in ogni occasione” (Raffaello Cortina editore, 10 euro).

Bandite, nel testo del giornalista che non a caso collabora anche con una rivista di filosofia, è la banalità. Niente traffico, gomme forate o lutti improvvisi di parenti immaginari. La scusa ha una sua dignità. Se proprio ad una cena non si vuol andare meglio cavarsela con un “sono in un abisso senza fondo: il mio psicoanalista mi ha lasciato”.

Quanto al ritardo, il traffico può essere invocato. Ma sempre in modo creativo. Ortoli suggerisce questo tipo di sms: “Incastrato. Manifestazione di pescatori. Rete di polizia antisommossa. Dura risalire la corrente. Impigliato come un’anguilla. In porto fra un’ora”.

La filosofia di Ortoli è semplice: “Un mondo in cui tutti dicessero la verità, in cui niente mai venisse a smussare un attrito, sarebbe insopportabile”. Uno dei migliori consigli, utile da qui a qualche settimana, è riservato ai regali di Natale. Se non volete buttare tempo nello shopping e soprattutto soldi, la scusa è servita: “Desolato, tutti i nostri beni erano in un fondo Madoff”. Pronta la pezza anche in caso di regalo orrendo incautamente rivenduto: “Caro zio, so che ci sei rimasto male nel ritrovare su eBay la fontana della Pace e della Serenità d’oriente che ci hai regalato. Mia moglie è una frana! Le avevo detto di metterla su Facebook e ha capito eBay”.

Non può mancare, su mille scuse, un capitolo dedicato al tradimento. Qui ci soccorre la scienza: “Amore, un ricercatore del Karlolinska Institute di Stoccolma ha scoperto che gli uomini portatore del gene allele 334 sono maggiormente soggetti all’infedeltà”. Legge di natura, non si scappa.