Charlie Hebdo, Financial Times cambia editoriale-choc: non più “stupidi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2015 17:35 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2015 17:35
Charlie Hebdo, Financial Times cambia editoriale-choc: non più "stupidi"

Charlie Hebdo, Financial Times cambia editoriale-choc: non più “stupidi”

LONDRA – Non sono più “stupidi” ma hanno comunque “sbagliato a provocare i musulmani”. Così il Financial Times, dopo la pioggia di critiche, abbassa i toni e modifica l’editoriale choc a firma di Tony Barber che a poche ore dalla strage di Charlie Hebdo, invece di solidarizzare con i colleghi francesi aveva infierito su di loro. L’articolo è stato cambiato nella versione online, eliminando la parte in cui si faceva riferimento alla “stupidità editoriale” dei giornalisti e vignettisti della rivista che avevano sfidato l’Islam. Scripta manent però sul cartaceo uscito giovedì mattina nelle edicole.

Nell’articolo che è stato al centro di un forte dibattito anche in Italia, Barber scriveva:

“Troppo spesso la stupidità editoriale ha prevalso a Charlie Hebdo. Anche se il magazine si ferma poco prima degli insulti veri e propri, non è comunque il più convincente campione della libertà di espressione”.

E pure la postilla successiva, non è bastata a frenare il brivido di indignazione che ha fatto infuriare molti:

“Con questo non si vogliono minimamente giustificare gli assassini, è solo per dire che sarebbe utile un po’ di buon senso nelle pubblicazioni che pretendono di sostenere la libertà quando invece provocano i musulmani”.