Facebook e la nuova funzione Snooze per “silenziare” gli amici molesti

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 dicembre 2017 17:11 | Ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2017 17:11
Facebook-Snooze-funzione

Facebook e la nuova funzione Snooze per “silenziare” gli amici molesti

SAN FRANCISCO – Facebook frena gli “amici” molesti. Ai due miliardi di utenti del social network d’ora in avanti sarà concessa la possibilità di “silenziare” contatti, pagine e gruppi per un certo periodo di tempo. L’obiettivo è quello di mantenere dense le connessioni social tra le persone facendo in modo che si imbattano il meno possibile in contenuti “spazzatura” o semplicemente irritanti.

Non solo: sempre con questo obiettivo va letto l’algoritmo che comincerà a penalizzare tutti quei post che invitano le persone a interagire con Mi piace, commenti, condivisioni o altre azioni.

A partire da questa settimana, spiega la compagna in un post, l’algoritmo del social comincerà a penalizzare nel flusso di notizie quei post che ad esempio recitano: “Metti un Mi piace se…”, oppure “Tagga un amico che…”, “Condividi questo post se…”. Una tattica che in gergo è nota come “engagement bait” e che mira a sollecitare azioni sul social con lo scopo di aumentare la distribuzione di certi contenuti nel News feed. In poche parole, per Facebook, è equiparabile allo “spam”.

Oltre a combattere contenuti e titoli “esca”, Facebook ha annunciato nei giorni scorsi anche la funzione “Snooze”, cioè l’opzione “volume zero” che consiste nella possibilità di “silenziare” pagine e contatti per un periodo di 30 giorni, come si fa per le chat su WhatsApp e Messenger.