WhatsApp, truffa del codice a 6 cifre. Così vi rubano il profilo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Maggio 2020 14:40 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2020 15:01
WhatsApp, truffa del codice a 6 cifre. Così vi rubano il profilo

WhatsApp, truffa del codice a 6 cifre. Così vi rubano il profilo (Foto Ansa)

ROMA – La truffa del codice a 6 cifre per rubare il vostro profilo WhatsApp. Un raggiro che gli hacker stanno facendo da un po’ di tempo ma che ora è tornato prepotentemente.

Con questa truffa un estraneo può impadronirsi del vostro profilo, modificare nome e foto. Inoltre può impadronirsi dei vostri gruppi e mettere in atto la stessa truffa ai componenti delle vostre conversazioni comuni. 

Fortunatamente non può impadronirsi delle vostre chat e dei vostri singoli contatti, a meno che questi ultimi non siano presenti in qualche gruppo che avete con loro.

Come funziona la truffa del codice WhatsApp.

Il meccanismo con il quale vi rubano il profilo è abbastanza semplice e si regge tutto sulla finzione “cambia numero” di WhatsApp.

Prima della spiegazione va precisato che si tratta di una truffa che si basa sul meccanismo “a catena”, per cui potete essere truffati solo se è stato truffato un vostro contatto presente in uno dei gruppi di cui fate parte.

L’hacker a questo punto grazie alla funzione “cambia numero”, inserisce l’attuale numero del profilo rubato (per esempio quello di un vostro collega) e poi inserisce il vostro numero come “nuovo numero”.

A quel punto sul vostro dispositivo arriva tramite sms un codice a 6 cifre. Ma il truffatore vi scriverà dal profilo del vostro collega a cui ha hackerato WhatsApp dicendovi: “Ti ho inviato un codice per sbaglio, potresti rimandarmelo?”.

In molti non sentono la puzza di bruciato e inviano il codice ricevuto per sms. A quel punto il truffatore lo usa per entrare su WhatsApp con il vostro numero di telefono.

Cosa succede quando un estraneo vi ruba il profilo WhatsApp?

Per prima cosa quando l’estraneo eseguirà l’accesso con il vostro numero, voi verrete automaticamente disconnessi da WhatsApp, senza la possibilità di rientrare finché lui è attivo.

Come detto prima, fortunatamente questa funzione del cambio numero è molto limitata se fatta da un altro telefono.

Da un altro dispositivo infatti l’estraneo diventa padrone del vostro profilo e delle vostre impostazioni personalizzate.

Può vedere i vostri gruppi e i numeri di telefono di chi ne fa parte, che utilizzerà per attuare la stessa truffa. Se siete amministratore di un gruppo può cancellare chi ne fa parte, cambiare nome o eliminare il gruppo stesso.

Non potrà vedere i contenuti delle chat, sia singole che quelle di gruppo, ma essendo un truffatore in azione non c’è comunque mai da stare tranquilli.

C’è poi un’altra possibilità che entra in funzione quando si fa il “cambia numero”. Una volta fatto infatti WhatsApp vi chiede se avvisare o meno i vostri contatti del cambio. 

Se il truffatore decide di farlo, quando utilizzerà il vostro numero per impossessarsi di un altro utente, ad ogni vostro contatto arriverà un messaggino con la scritta: 

“***** ha cambiato numero. Tocca per messaggiare con il nuovo numero o aggiungerlo ai tuoi contatti”.

Così facendo i vostri contatti ignari di tutto aggiungeranno un numero sconosciuto, agevolando la “catena” del truffatore che così troverà nuovi gruppi in comune e quindi nuovi numeri da rubare.

Si tratta ovviamente di una truffa che fa leva sull’igenuità e sui tentativi. Su 10, 20, 30 tentativi, qualcuno che ci casca ci sarà. E ne basta uno solo per far continuare la truffa.

Whatsapp, come difendersi dalla truffa del codice.

Come fare allora per difendesi da questa truffa? Per prima cosa il consiglio è quello di attivare la funzione WhatsApp che consente di ricevere una notifica ogni volta che un vostro contatto cambia il codice di accesso a 6 cifre.

Si trova su Impostazioni e poi su Sicurezza. In questo modo potete chiedere al diretto interessato: “Hai cambiato tu il codice?”, così da sapere se è stato hackerato oppure no.

Se invece vi capita di essere truffati per prima cosa meglio avvisare parenti, amici, colleghi e tutte quelle presone più strette che magari possono salvare il nuovo numero.

Poi, non potendo più entrare nel vostro WhatsApp, conviene disinstallare l’applicazione e reinstallarla, quindi provare a eseguire l’accesso diverse volte finché il truffatore intanto non ha cambiato profilo.

Una volta rientrati per stare tranquilli meglio cancellare chat. Per essere ancora più sereni chiudere il profilo e cambiare numero di telefono. 

Chiaramente è buon senso fare anche una segnalazione alla polizia postale