motori

Bambini in auto, obbligo di seggiolini anti-abbandono

seggiolini-auto

Seggiolini anti-abbandono obbligatori in auto: primo ok alla Camera

ROMA – Bambini in auto, obbligo di seggiolini anti-abbandono. Per evitare il rischio di dimenticare un bambino piccolo in auto, la Commissione trasporti della Camera ha approvato l’obbligo di istallare dispositivi nella vettura. In pratica dei sensori che lanciano l’allarme quando ci si sta per allontanare dall’auto. La novità è contenuta nella manovra di bilancio e modifica il codice della strada. L’obbligatorietà di seggiolini anti-abbandono giunge dopo i numerosi casi che hanno visto la morte dei piccoli, per esempio lasciati in auto durante la canicola estiva, quale conseguenza della distrazione dei genitori.

In rete esistono già dei dispositivi del genere. Un modello si compone di un sensore che collega il sedile davanti dove alloggia il guidatore al seggiolino posto dietro: quando il guidatore scende il dispositivo suona facendo scattare l’allarme. Un altro modello sfritta invece la tecnologia della telefonia mobile: si tratta di una app che funziona sullo smartphone.

Oggi sono oltre 65 mila le persone che hanno firmato un appello a predisporre un segnale di allarme che eviti queste tragedie. Un fenomeno purtroppo in crescita. E non solo in Italia. Negli Stati Uniti si calcola che muoia in queste condizioni un bambino ogni 10 giorni. Secondo Kidsandcar.org l’87% dei decessi riguarda bambini fino a 3 anni di età. Nel 55% dei casi sono i genitori a dimenticarli in auto. A volte, una su tre, sono i bambini ad introdursi nell’auto, all’insaputa di mamma e papà. (Virginia Piccolillo, Corriere della Sera)

To Top