MotoGP 2021, francese con nome italiano vince in Qatar, continua la via crucis di Rossi, ora si corre in Europa

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 5 Aprile 2021 12:09 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2021 12:09
MotoGP 2021, francese con nome italiano vince in Qatar, continua la via crucis di Rossi, ora si corre in Europa

MotoGP 2021, francese con nome italiano vince in Qatar, continua la via crucis di Rossi, ora si corre in Europa

MotoGP 2021. Il francese Fabio  Quartararo su Yamaha trionfa in Qatar davanti a Zarco e Martin. Due Ducati sul podio, Bagnaia solo sesto. Continua il calvario di Valentino Rossi che ora spera nei circuiti europei a lui favorevoli.

MotoGP alla francese a Losail: primo Fabio Quartararo su Yamaha, secondo Johann Zarco su Ducati Pramac. Terzo lo spagnolo Jorge Martin sempre con la Ducati Pramac. che è restato al comando per quasi tutta la gara ; davvero una bella prova per un debuttante di 23 anni.

Quarto un altro spagnolo, Alex Rins su Suzuki. Quinto Vinales su Yamaha a 2”110 dal vincitore. Non gli è riuscito di fare il bis. Solo sesto l’atteso Bagnaia, scattato in seconda fila per poi smarrirsi al Giro 17 ( su 22 ) arrivando lungo alla prima staccata e perdendo quattro posizioni .

Al giro successivo Quartararo, molto carico, sorpassa Zarco e Martin e poi scappa al Giro 20. Non lo prenderanno più. Zarco mette nel mirino Martin e gli affonda l’attacco a due curve dalla fine. Mentre il nizzardo Quartararo vola sotto la bandiera a scacchi in solitaria.

In classifica generale Zarco è primo con 40 punti, secondo Quatarraro con 36 (stesso punteggio di Vinales).

Seguono Bagnaia, le Suzuki di Rins e Mir. Alex Espargaro è buon ottavo con l’Aprilia davanti alla Ducati di Miller e alla Honda di POL Espargaro, compagno di Marc Marquez, il grande assente.

Ora il circus MotoGP, dopo due consecutive gare nel deserto ventoso, arriva in Europa per la terza corsa. Si riprende domenica 18 aprile in Portogallo, quindi in Spagna (2 maggio) e Francia (16 maggio). Poi in Italia, al Mugello (30 maggio).

Seguiranno Barcellona, Germania e Olanda. E, dopo 39 anni, la MotoGP ritrova la Finlandia nell’inedito circuito di  Ky Imatra, 130 chilometri da Helsinki.

Continua il calvario di Valentino Rossi partito penultimo ed arrivato 16esimo, fuori dalla zona punti.

Non gli era mai capitato di essere penultimo in griglia. E non sa spiegarsi questo crollo.

Il 9 volte campione del mondo tuttavia resta sereno. Dice:  “Lo so, c’è da lavorare e migliorare. Nelle prossime gare ci proveremo. Speriamo di fare un campionato completo e che il Covid-19 non dia fastidio. Losail? La rimonta era impossibile partendo penultimo. Il team ha modificato alcune cose, in prova ho girato bene con le hard,  mi aspettavo di arrivare intorno ai primi dieci. Tutti vanno forte, tutte le moto vanno fortissimo. Il mio passo non è stato male ma soprattutto all’inizio ho perso tanto tempo. Gara difficile, ho sofferto un po’ il grip al posteriore. Sono stato più veloce del Qatar/1, ma non è stato abbastanza”.